Dopo il riciclaggio il riutilizzo del vetro

dicembre 10, 2009 di Massimiliano Magnanelli  
Categorie: Riciclaggio

Dopo il riciclaggio il riutilizzo del vetroI produttori di qualsiasi bevanda che venga venduta all’interno di una bottiglia di vetro devono , in Italia, ovviamente far fronte alla spesa per la realizzazione del contenitore; nei paesi dove è stato introdotto il concetto di riutilizzo questo non accade. Infatti in Danimarca, ma anche in Portogallo, il prezzo di una bevanda è fortemente influenzato dal costo del vetro per contenerla in modo tale che, offrendo la possibilità di rendere il vuoto e recuperare così il denaro, il cliente sarà fortemente spinto a riconsegnare il contenitore che in questo modo non sarà fonte di inquinamento e permetterà parallelamente al produttore della bevanda di risparmiare sulla confezione.

Questo piccolo stratagemma funziona benissimo se associato alla possibilità di riconsegnare il “vuoto” in ogni tutti i punti vendita indipendentemente da dove è stato acquistato il prodotto; questa piccola iniziativa permetterebbe a tutti di risparmiare e mantenere pulito l’ambiente senza costi di smaltimento.

Insomma si sta superando anche il concetto di riciclaggio con il concetto di riutilizzo pratica che è possibile effettuare autonomamente nelle nostre case unendo piccole attenzioni alla reticenza nel buttare via qualsiasi oggetto, bisogna infatti ricordare che alla base del risparmio energetico c’è sempre il buon senso.